Seleziona una pagina

Liceo Classico “Ippocrate”

Liceo Classico “Ippocrate”

 

In coerenza con i principi fondamentali del PTOF, sulla scia di una lunga tradizione di progettualità innovativa e sensibile alle esigenze dell’utenza, il Liceo Classico “Giovanni Meli” ha arricchito la propria offerta formativa attivando un nuovo percorso di studi: il Liceo Classico “Ippocrate”.

Nella consapevolezza che la formazione del Liceo Classico consenta il proseguimento degli studi in tutti gli indirizzi universitari, anche quelli scientifici, con questo corso il Liceo Meli vuole offrire agli studenti la possibilità di prepararsi in modo ancora più specifico per affrontare con consapevolezza i corsi di laurea del settore scientifico e, in particolare, quello biomedico, e di sviluppare le competenze della ricerca scientifica.

Il piano di studi del Liceo Classico tradizionale viene ampliato e arricchito con il potenziamento delle discipline chimico-biologiche, biomediche e logico-matematiche, che nel triennio potranno essere proposte con metodologia CLIL anche per fare acquisire agli studenti la conoscenza dell’inglese scientifico e le competenze necessarie tanto per lo studio delle materie universitarie veicolate in lingua inglese, quanto per la lettura delle riviste scientifiche del settore biomedico e scientifico, la produzione di articoli e la partecipazione attiva a congressi e meeting di varia natura.

In scienze, matematica e fisica (anticipata al secondo anno) i programmi saranno articolati in maniera da dare ampio spazio alle tematiche previste sia dai programmi di ammissione ai corsi di laurea sia da quelli delle materie universitarie, quali ad esempio anatomia, biochimica, biologia, biostatistica, chimica organica e inorganica, fisica, fisiologia, genetica, microbiologia, patologia …

Nelle discipline matematico-scientifiche saranno sviluppate anche competenze di informatica, in particolare acquisizione ed analisi di dati sperimentali (ad esempio nel potenziamento del laboratorio di fisica al secondo biennio), per fornire agli studenti gli strumenti necessari per gestire l’informatizzazione in campo medico-sanitario e nella ricerca scientifica per l’analisi, l’elaborazione e la restituzione di dati e parametri.

Le scienze motorie e sportive, attraverso una programmazione integrata con la biologia e la chimica, cureranno lo studio di alcuni aspetti della medicina anche quella specifica dello sport e della educazione alla salute, proponendo laboratori di attività fisiche per sperimentare e valutare il funzionamento del corpo umano.

Il potenziamento delle discipline chimico-biologiche, biomediche e logico-matematiche nel triennio sarà integrato con un corso di Primo Soccorso e con attività laboratoriali su temi specifici, quali la genetica forense, l’immunologia, le analisi cliniche, la microscopia, l’ottica, ecc…, da svolgere nei Laboratori di Biotecnologie e di Chimica dell’Istituto, nonché con percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO, ex Alternanza Scuola Lavoro), tirocini e stage presso Dipartimenti dell’Università di Palermo, Strutture Sanitarie del territorio, Farmacie e Laboratori di Analisi Cliniche. Queste attività permetteranno agli studenti di sperimentare direttamente sul campo quanto studiato a scuola in aula o in laboratorio e di trattare alcuni temi scientifici da un punto di vista sperimentale ed accademico. Inoltre, saranno proposti seminari tematici a cura dei Dipartimenti dell’Università, del CNR, di medici e Associazioni che operano in campo scientifico e sanitario, attività anche queste che potranno essere inquadrate nelle ore di PCTO.

Tutte le discipline mireranno allo sviluppo della logica e prevederanno verifiche strutturate sul modello dei test universitari. Sarà privilegiata la didattica di tipo laboratoriale, il problem posing and solving e il cooperative learning al fine di sviluppare le competenze di ricerca e di lavoro in team. Gli studenti saranno coinvolti in un processo di ricerca sostanziato dalla metodologia dell’inquiry based learning.

Tutte le discipline, nella loro specificità, svilupperanno in maniera trasversale tematiche di interesse scientifico con occhio attento alle più recenti scoperte ed innovazioni in campo scientifico e tecnologico.

Una didattica pluridisciplinare mirerà allo sviluppo di competenze trasversali. In tutte le discipline sarà privilegiato un approccio socio-antropologico ai temi della “malattia” e della “salute”. Nelle discipline umanistiche sarà prestata attenzione al lessico scientifico attraverso lo studio sistematico dell’etimologia e alla letteratura scientifica curando la lettura di testi classici che trattano temi afferenti all’ambito biomedico, non trascurando approfondimenti sugli studi di neuroscienza applicati alla linguistica. In filosofia e storia sarà dato spazio alla storia della medicina e del pensiero medico-scientifico. La storia dell’arte affronterà la corporeità e lo studio anatomico; approfondirà anche lo studio della figura umana nelle diverse età e linguaggi artistici cogliendo la riproduzione del corpo dell’uomo tra realismo, idealizzazione e deformazione espressiva. In particolare sarà evidenziato il rapporto tra arte, anatomia e morfologia. All’interno del percorso saranno attivati moduli di acquisizione degli elementi di rappresentazione grafica, incentrati sulla visione generale delle proporzioni scheletriche, delle strutture anatomiche e sulla costruzione della figura.

Nel corso dei cinque anni, infine, saranno proposti corsi extracurricolari per il conseguimento delle certificazioni in lingua inglese, lingua d’elezione della ricerca scientifica, mentre al quarto e al quinto anno la testistica, ossia le simulazioni d’esame per l’accesso ai corsi di laurea a numero programmato nelle seguenti discipline: chimica, biologia, logica, matematica e fisica.

Con questo nuovo indirizzo gli studenti potranno acquisire, quindi, la preparazione di base richiesta dal piano di studi degli indirizzi universitari del settore biomedico e scientifico, ma anche le conoscenze e le competenze necessarie per affrontare l’accesso ai corsi di laurea del settore scientifico e biomedico.

QUADRO ORARIO

 

FINALITÀ

Finalità specifiche del Liceo Classico Ippocrate:

  • arricchire la formazione classica integrando il sapere umanistico con quello scientifico
  • acquisire conoscenze e competenze specifiche nel settore biomedico e scientifico, in genere, e nel campo della ricerca
  • operare una scelta più consapevole degli studi universitari
  • acquisire la preparazione di base richiesta dal piano di studi degli indirizzi universitari del settore biomedico e scientifico
  • acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per affrontare l’accesso ai corsi di laurea a numero programmato
  • approcciarsi in maniera critica alle attuali problematiche di natura medica, biologica, etica e ambientale

 

DESTINATARI

Il Liceo Classico Ippocrate offre una formazione completa che consente l’accesso a qualsiasi indirizzo universitario, ma è rivolto in particolare ai giovani che già all’età di 13-14 anni manifestano interesse per il settore biomedico e che, pertanto, intendono acquisire le competenze di base necessarie per proseguire gli studi nei seguenti corsi di laurea:

  • Biologia molecolare e della salute
  • Biotecnologie
  • Chimica
  • Chimica e tecnologia farmaceutiche
  • Farmacia
  • Fisica medica
  • Ingegneria chimica, biomedica e robotica
  • Medicina e Chirurgia
  • Odontoiatria
  • Professioni Sanitarie
  • Psicologia clinica
  • Scienza dell’alimentazione
  • Scienze Biologiche
  • Veterinaria

 

REQUISITO D’ACCESSO

Voto finale conseguito alla Licenza Media non inferiore a 8/10.

 

Contributo annuale di iscrizione: €300,00 (oltre al contributo volontario di €100,00).

Il contributo, deliberato dal Consiglio di Istituto, viene utilizzato annualmente per coprire tutte le necessità didattico-organizzative del corso.

 

PROTOCOLLI D’INTESA E CONVENZIONI

Per la realizzazione di questo progetto il Liceo Meli attuerà un Protocollo d’Intesa con l’Università di Palermo al fine di progettare il piano di studio delle discipline scientifiche di concerto con alcuni Dipartimenti universitari e di promuovere seminari di approfondimento su temi specifici e attività di PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro). Saranno siglate convenzioni anche con il CNR e Associazioni che operano nel settore scientifico e biomedico.

 

Per ulteriori informazioni contattare:

Prof.ssa Roberta Rizzo: rizzoroberta69@libero.it – 3288852022

Prof.ssa Anna Argento: anna.argento@gmail.com – 3393529361

Prof.ssa Aurelia Cilluffo: lelia.cilluffo@hotmail.it

 

Allegati

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi